HOME

Perché un blog

Perché sogno il cambiamento. E il cambiamento esige cooperazione, condivisione, divulgazione. Perché credo nel valore dello scambio. E questo vuole essere uno spazio per lo scambio di idee, di proposte, di esperienze. Perché sento di essere arrivata ad un giro di boa. E vorrei documentare il viaggio. Perché mi piace scrivere, indagare, imparare, riflettere e mettermi in discussione. E questo mi sembra un buon modo per poter realizzare tutto quanto.

PicMonkey Collage

NaturaL-enta-mente

Il nome del blog nasce dalla volontà di ridare il giusto peso e il giusto significato a due concetti prioritari nella mia vita: naturalità e lentezza.
La naturalità rappresenta per me tutto ciò che ci riconduce al nostro essere più puro di animali umani. E’ l’ascolto dei desideri e il riconoscimento dei bisogni; è l’attaccamento alle radici e l’innata spinta verso tutto ciò che è altro; è il rispetto del tempo, l’attesa, la calma; è libertà di espressione e ricerca continua; è fisicità, sudore, dolore, passione; è accoglienza; è meditazione, solitudine, silenzio; è evoluzione e cambiamento, partenza e ritorno; è istinto e  riflessione, unione, espansione e mutamento.
Condizione indispensabile affinché tutto questo possa realizzarsi nelle nostre esistenze è la lentezza. Purtroppo, ormai, per la maggior parte di noi questo termine ha assunto una connotazione negativa. Lentezza come improduttività, come apatia, come inadeguatezza, come incertezza, come stupidità. Le nostre vite assumono valore in base al livello di efficienza sul lavoro, alla  rapidità nell’immagazzinare e dare informazioni, alla quantità di attività che riusciamo a svolgere nell’arco di una giornata. Per non rischiare di essere troppo lenti rispetto al resto dell’ingranaggio ci armiamo di orologi, sveglie, calendari, agende, appuntamenti, promemoria, post it, tabelle di marcia, programmi, schemi. Per aver tempo di far tutto senza perder tempo finiamo col perderci il Tempo. E così si smarrisce il Tempo di un sorriso ad un passante, di un libro letto in santa pace sul divano, di un minestrone fatto con le proprie mani, di una passeggiata a piedi coi nostri figli, di una chiacchierata occhi negli occhi, dell’attesa che porta frutti, amori e idee a maturazione.
In fondo, ad ascoltare la Natura non si può che imparar a camminare con Lentezza. Pensiamoci. Buon viaggio!

109 pensieri su “HOME

  1. Hai descritto a pieno il significato della vita. Da te non ci si poteva che aspettar questo.
    La tua fedele lettrice

    Robi

    • Robi cara, che onore!! Il primo commento!! Sono felice che sia proprio tuo!!
      Benvenuta! Spero di trovarti presto in questa mia isola felice! 🙂

  2. Condivido tutto, tutto quanto…..continuerò ad imparare da te a piene mani come ho fatto finora. Shanti!

    • Silvia!! Benvenuta!! Grazie per il sostegno e per la fiducia. un bacio grande a te e ai tuoi nanetti! Shanti, cara!

  3. Bella idea Vale!!!!!!! Sono d’accordo con te….dobbiamo riappropriarci del tempo….. della qualità della vita e del gusto del fare le cose con le nostre mani…….
    TI SEGUIRÒ CON MOLTO ATTENZIONE!!!!!
    IN BOCCA AL LUPO!!!!!!!!

  4. Cara Vale,
    complimentissimi, a te e a tutta la famiglia!!! <3 Davvero un bel Blog!!! 🙂

  5. Cara Valentina, già prima che tu mi invitassi avevo letto un po’ qua e là il tuo blog perché stamattina, aprendo fb, è stata la prima cosa che mi ha incuriosita. Avrei voluto scriverti subito, ma per incombenze familiari non ho potuto.Ti dico ora che l’ho trovato stupendo, pervaso di dolcezza, di anima, di saggezza interiore e di Amore verso tutto e tutti. Sei una persona straordinaria ed io non posso essere che orgogliosa, felice e fortunata di averti conosciuto. Ti leggerò sempre con piacere e interesse.

    • Cara maestra Almetta, che piacere leggere queste parole! Sono felice che questo mio progetto venga apprezzato… Anche io mi sento fortunata ad averti avuta accanto in un pezzo tanto delicato quanto importante della mia vita: quanti ricordi conservo con affetto, quanti insegnamenti mi porto ancora dietro e cerco di trasmettere anche ai miei figli! Un abbraccio

  6. Ciao Vale! Eccomi qui !
    Ebbene si, hai ragionissima : dovremmo fermarci , fare le cose con calma, ascoltare invece che sentire, trattare ogni minuto come qualcosa di prezioso e irripetibile.
    Inutile dire che sarò una tua assidua lettrice!
    Un forte abbraccio e ancora complimenti!

  7. L’entusiasmo e la passione smuovono il mondo.
    E tu, di entusiasmo e passione, ne hai da vendere…
    Forza, Vale!

  8. Ciao Valentina!!!! Complimentissimi davvero, mi chiedevo quando avresti creato un blog tutto tuo e finalmente eccoti qua! E’ davvero bellissimo e ho sempre adorato come racconti di te e della tua famiglia, le parole che usi e la gioia che traspare leggendo ogni riga. Ti leggerò sempre con molto interesse!

    Un abbraccio

    • Benvenuta!! E’ in creazione anche un blogroll e tu ne farai sicuramente parte!! Dammi tempo…dettagli tecnici…:/ Grazie per esser venuta a trovarmi! Baci!!

      • Sì, sì,, sono io, torte, libri, ago e filo e visto che sto scrivendo ne approfitto per augurare tanta felicità al novello bambolotto che è appena giunto…Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza…Smack!

      • Ago e filo mi mancano…devo recuperare!! A trasloco ultimato mi sono ripromessa di cimentarmi nell’autoproduzione dei saponi. Chissà che non sia la volta buona per iniziare a familiarizzare anche col cucito! Baci

  9. Cara Vale, finalmente! Complimenti!!!! Il blog è fantastico, a partire dal nome! Bello bello bello! Sicuramente ti farò pubblicità anche sul mio blog! 😉 Brava e continua così! 🙂 Un abbraccio!

    • Susy!!! Ciao! Finalmente, eh! E’ stata una vera e propria gestazione, ma alla fine ce l’ho fatta!! Ci si sente presto allora…Shanti!

  10. Complimenti per la nascita di questo blog
    Un argomento molto interessante e di grande importanza!!!
    Grazie per renderci partecipi di tutto questo e grazie anche per la cura e la ricchezza di contenuti di questo blog che potranno sicuramente sensibilizzare le persone, renderle maggiormente partecipi per un uso consapevole e positivo per il nostro benessere!
    Quindi grazie e complimentissimi !!! 🙂

    valentina ciurleo

  11. Bellissimo,come tirare un sospiro di sollievo,come sentire una ventata d’aria fresca…come iniziare a comprendere che qualcosa di diverso e’ possibile!

    • Insieme è possibile!! Condivisione, cooperazione, unione: che la rivoluzione abbia inizio!!! 🙂

  12. valeeee!!! che bello il tuo nuovo blog!!!! era questa la super sorpresa allora!!!!! Un abbraccio forte

  13. cara vale, aspettando la tua novità pensa che immaginavo proprio o un blog o un’associazione e tu le stai portando avanti entrambe.. brava! un grazie sincero per tutto ciò che fai, x l’energia che ci metti, x tutto quello che semini. c’è tanto bisogno di persone come te che si impegnano a fondo e non mollano davanti alle difficoltà, ti stimo tantissimo e ti abbraccio forte!

    • Ciao DarmaSin!! Mi sento arrivata ad un giro di boa: la necessità di fare qualcosa di concreto che superasse i confini della nostra famiglia ha cominciato a farsi sentire sempre più forte. Non potevo non assecondarla! Sono solo all’inizio di questi progetti, ma l’entusiasmo, le idee e le grinta non mancano….ho anche la fortuna di avere accanto persone che mi sostengono e che nutrono i miei stessi ideali! Il futuro è tutto qui davanti ci aspetta!! A presto, carissima, grazie per essere passata di qua. Ricambio l’abbraccio 🙂

    • Grazie a te per il sostegno!! I commenti al blog sono un modo per unire le forze, per farlo crescere e per aiutarlo a diffondere il seme del cambiamento! A presto! 🙂

  14. Ciao Vale,
    ti amo… te l’ho già scritto altre volte: ti AMO!
    Amo i tuoi figli, il padre dei tuoi figli, la tua famiglia, la tua casa, il tuo orto, i tuoi occhi, le tue mani di fatina del bosco.
    Leggerti, mi riaccende una piccola speranza, ormai del tutto svanita: il cambiamento… l’inversione di questa tendenza all’autodistruzione che ormai sembra sempre più inevitabile e vicina.
    Ma quanti siamo?
    Ho provato a contare tra chi mi è vicino…
    Sono solo!
    E gli altri, chi sono? Guardano senza vedere, sembrano dei burattini teleguidati che corrono incoscienti verso il burrone.
    Non sono cattivi, non sono consapevoli, non sono e basta!
    Un bacio grosso a te, ai tuoi bimbi, al tuo compagno, alle tue torte, alle tue erbe e un grosso brindisi alla Lentezza!
    Sergio

    • Sergio carissimo, riesci sempre a farmi commuovere! Nel nostro piccolo di famiglia cerchiamo di fare il possibile e ci stiamo accorgendo che con l’esempio silenzioso piano piano qualcosa comincia a smuoversi… Non perdiamoci d’animo! Guardarsi attorno talvolta è sconfortante, ma c’è sempre la possibilità di unire le forze e lottare. Spero che questo blog serva a diffondere speranza e motivazione e a non far sentire sole persone come te, che sognano il cambiamento ma si sentono isolate. Buona rivoluzione, Sergione, e torna a trovarmi!! Un bacio da tutti noi

  15. Carissima Vale, congratulazioni per questo tuo blog nuovo di zecca che regala parole di luce e amore!!! 😀
    Con affetto… Lali

  16. Vale ci sono anche io tra i tuoi followers : ) Con molto piacere leggo tutto ciò che scrivi , complimenti per il blog !! Un abbraccio , Manu

  17. Carissima, le tue parole mi hanno toccata nel profondo. Condivido totalmente il tuo pensiero, anche se purtroppo spesso mi ritrovo a far parte di quella cerchia di persone troppo prese a far tutto da perdersi il tempo per assaporare la vita. Troppo breve per perderla…. la mia fortuna siete voi, tu e la condivisione di interessi e stile di vita. Nei momenti passati con voi ritrovo “la ragione”. Grazie per queste splendide parole. E’ un piacere conoscerti 🙂

    • Ed è un onore per me averti ospite qui! Sei la benvenuta, cara Felicia! Ti abbraccio e a presto!! 🙂

    • Eh, lo so che guardiamo nella stessa direzione. Ti seguo da tempo con tanto interesse e moltissima ammirazione!

  18. Ciao Vale! Bellissimo questo luogo di condivisione.. mi sono ritrovata in tutto quello che scrivi.. e non ho potuto non pensare alle parole di Imagine, quando John Lennon canta ‘You may say, I’m a dreamer, but I’m not the only one..’
    Felice di averti trovato.. passerò spesso di qui,
    by balena-volante (volo piano eh!) Lucy

  19. Cara Valentina, come promesso sono entrata nel tuo blog, che al momento non posso fermarmi a consultare (sono sola a casa con tutti e tre i bimbi!), però lo farò con calma! Intanto approfitto per mandare un caro saluto a te, ai tuoi e naturalmente a Laura, che spero che si ricordi di me con piacere come io di lei! Sono stata contenta di rivederti sabato scorso e, come ha detto tuo marito, che è un collega, “fra un po’ scopriremo che siamo pure parenti!!!” Annaluna

    • Ciao, Annaluna! Benvenuta! Non mancherò di portare a Lau i tuoi saluti! E’ stato un piacere anche per noi 🙂 . Un abbraccio a te e a tutta la truppa! A presto.

    • Ciao AlmaClatteya! Benvenuta!! Grazie per aver lasciato il commento…che la parola “naturalentamente” sia di buon auspicio per una vita più luminosa per ognuno di noi! Shanti!

  20. carissima e emozionante Vale sicuro che passando hai avvalorato dei tuoi commenti il mio semplice post, mi ha fatto un piacere enorme risentirti in veste di commentatrice… tu sei regina di tante cose, e quello che fai è il frutto del tu fervido interpretare la vita e le sue propensioni …
    sai come prenderla insomma..
    apropositose…
    vuoi rvdere il tuo racconto del bosco lo puoi ritrovare qui

    http://www.rossovenexiano.com/frammenti/favole-e-fiabe/la-ragazza-del-bosco-6ofelia

    non so se il tuo nick sia ancora attivo ma il testo del tuo racconto è rimasto nel nostro data base…
    sei fantastica Vale
    ti penso e ti mando un abbacione grande grande …
    a risentirci presto amica mia !

    • Mao!!! Il racconto del bosco…l’avevo rimosso!!! Grazie per aver fatto riemergere dalla memoria quel momento della mia vita: ricordo perfettamente quando l’ho scritto. Casa tua, su quella scrivania incasinata, nel tuo luminoso salotto 🙂 Ho una gran voglia di rivederti!! perché non vieni a trovarci?? Abbiamo una casa molto grande, adesso e possiamo ospitarti senza problemi…pensaci. per noi è un complicato spostarci per il momento: i bimbetti sono un po’ anarchici in macchina ( e non solo!) ;). Ricambio l’abbraccio. A presto, amico mio.

  21. Cara Vale ti scrivo per comunicarti che ho scelto il tuo tra i miei blog preferiti per ricevere il “liebster award”. Sai come funziona?
    In pratica è un metodo per far conoscere meglio i blog che ci piacciono: è una sorta di catena… si viene scelti da un blogger, si deve rispondere alle sue dieci domande, si devono scegliere dieci blog che ci piacciono, proporre loro dieci domande e ringraziare chi ci ha scelto.
    Ti mando il link del post che ho scritto a riguardo: http://pensierieprofumi.blogspot.it/2014/03/liebster-award.html
    Un bacio e complimenti per il blog! 🙂 Susy

    • Benvenuta, Simona! Sono felice che sei passata di qua! Come vedi c’è un’ampio spezio dedicato alla famiglia e ai piccoletti di casa…anche fra le ricette ci sono diverse idee adatte ai bambini e ideali per lo svezzamento naturale. Ti aspetto, allora… Un abbraccio a te e alle tue ragazze! 😉

  22. Sono solo cinque minuti che sto girando per il tuo blog e mi stanno già ridendo gli occhi!
    Che bel posto!

  23. Vale!! Fantastico questo sito!! 😀 Quanto Amore!! Prima o poi arriverò anch’io a questo “giro di boa”…forse…e spero di non essere troppo in là nel tempo per poi pentirmi…la vita è una e non va sprecata, ma vissuta, istante per istante, godendo dei doni che ci vengono offerti in ogni secondo.

  24. Purtroppo ti scopro solo adesso, ma continuerò a seguirti con molto piacere. Grazie di condividere le tue genuine e sane passioni…il tuo blog è una gran bella risorsa : )

    • Ciao Irene, benvenuta!!
      Condividere è un piacere immenso ed è la chiave del cambiamento! 🙂
      A presto, allora… Grazie per esserti unita a naturalentamente!

  25. Ciao sono finita sul tuo blog perché cercavo ricette vegane per il mio bimbo di 11 mesi…devo dire che leggendo le tue riflessioni sulla vita in generale ho provato una sensazione di pace e tranquillità … Io al momento sono con la mia famiglia in una fase di tradizione dall alimentazione carnivora a quella vegana… Per il momento abbiamo eliminato completamente carne e insaccati e ridotto di molto i latticini …. Fatichiamo molto a eliminare il pesce che adoriamo…. Come dicevi tu non è facile essere accettati dagli altri , che giudicano senza chiedere e approfondire l argomento.. Dato che tu hai scritto di avere due bimbi vegani dalla nascita credo sia in grado di chiarire un mio dubbio … È vero che se privo i miei figli di carne dalla nascita il loro organismo non svilupperà l enzima della carne e se da adulti volessero scegliere di tornare carnivori il loro organismo non accetterebbe il cambiento ….?? Vorrei saperlo perché la mia intenzione è che loro da grandi si sentano liberi di scegliere per la loro vita come abbiamo fatto io e mio marito…… Grazie mille

    • Ciao Chiara! Benvenuta!!
      Quello che io posso dirti è che, sicuramente, i sapori e gusti dell’infanzia rimangono impressi in modo indelebile nell’inconscio di ognuno di noi. Per questo è tanto importante educare sin da subito il palato dei bambini ad apprezzare i cibi semplici e naturali, non elaborati né raffinati.
      Questa storia degli enzimi l’ho sentita e letta anche io, ma onestamente non l’ho mai approfondita. Non credo di fare un torto ai miei figli permettendo al loro organismo di riconoscere ciò che è buono per lui o ciò che è dannoso. 🙂 Io sono sempre stata molto fiscale (che brutto termine…ma concedimelo in questo contesto) sull’evitare lo zucchero bianco. I miei bimbi apprezzano il dolce, ma il dolce naturale della frutta secca o del riso, il dolce dello sciroppo d’agave o del succo di mela concentrato, il dolce del mosto d’uva o della farina d’vena. Ebbene, è capitato a volte che lo gnomo volesse assaggiare dei dolci (vegan) esageratamente dolci (almeno per noi)…carichi di zucchero bianco. Tutte le volte ha finito per sputare quell’unico morso dato, disgustato dal troppo dolce a cui non è abituato. Non credo di averlo privato della libertà di scelta in questo modo, ma anzi credo di aver fatto la mia piccola parte nel condurlo verso una scelta più consapevole e giusta per il suo organismo.
      Applico lo stesso ragionamento con la carne e gli altri cibi crudeli. Non essendo abituati a mangiarne, e non considerandoli alimenti (per loro la carne o il pesce non sono commestibili: sono “solo” degli amici animali morti 🙁 ), non escludo che se un giorno decideranno di assaggiarli possano avvertire dei disturbi a livello fisico. In quel caso spetterà a loro interpretare i segnali del proprio corpo… Io mi fido molto del sentire e dell’istinto che Madre Natura ci ha donato…i bambini in questo sono moooolto competenti: sanno ascoltarsi ed autoregolarsi alla perfezione se non “contaminati” da cattiva alimentazione,stress emotivi, farmaci e stili di vita poco sani.
      Stai tranquilla…stai dando a tuo figlio una gtrande opportunità di libera scelta!
      Un abbraccio e torna a trovarmi presto!
      Shanti.
      Valentina.

  26. Eccomi, Valentina. Condivido il pensiero sulla condivisione e lo scambio. Da quando mi sono licenziata dal posto fisso le mie parole chiave sono, oltre a condivisione e scambio anche: riutilizzo, risparmio, riciclo. A presto!!

    • Ciao Titti! Che piacere leggerti qui. Siamo proprio sulla stessa linea d’onda, mi pare!
      Io ho rinunciato al lavoro quando sono diventata mamma, e da allora il mio “lavoro” è autoprodurre, barattare e reinventare. 🙂
      Un caro abbraccio

  27. hey valentina davvero un bellissimo blog presto mi cimenterò con le tue ricette veg..sono d’accordo su tutto in particolare sull adozione di un sistema sostenibile per lasciare un futuro e un pianeta migliore ai nostri figli! mi ha indirizzato da te serena del drago parlante, volevo chiederti un parere riguardo allo svezzamento, sono vegetariana da poco e ho un bimbo di 7 mesi. Stiamo procedendo a piccoli passi latte mattino e sera (purtroppo formulato di soia per problemi con il mio) mela o banana a merenda e la pappa:brodo di verdure senza sale con cereali (riso,mais e tapioca per ora)1cucchiaio di verdure,olio evo o di lino bio per gli omega3, limone per aiutare l assimilazione del ferro e 1cucchiaino di mandorle o semi tritati, volevo introdurre lenticchie passate ma sono indecisa per quanto riguarda l abbinamento dei cibi. Niente carne e latticini, l uovo dopo l anno moderatamente per la vitamina b12. Per ora la nostra linea è questa ma sono sempre aperta a nuovi consigli per migliorare la sua alimentazione e vorrei sapere se secondo te sto andando bene e come hai svezzato tu i tuoi bimbi per avere un riscontro di vita e non solo teorie e tabelle!! Grazie in anticipo!!
    eli

    • Ciao Ely, benvenuta!
      Io ho svezzato i miei figli in maniera molto istintiva, senza calcolare, pesare…senza impazzire dietro ogni pasto. 🙂 sarebbe più crretto dire che ho lasciato si svezzassero da soli. Infatti con entrambi abbiamo praticato l’autosvezzamento, per cui non ho mai cucinato pasti a parte per i bimbi. Le sole regole che mi ero data erano queste:
      -niente cibi raffinati
      -niente sale
      -niente glutine e soia fino all’anno di età e poi solo moderatamente
      -frutta fresca a volontà.
      Attilio ed Elena sono vegani dalla nascita e non hanno mai preso integratori. Solo da qualche mese ho iniziato ad usare, di tanto in tanto, il lievito alimentare in scaglie.
      Avendoli sempre allattati a richiesta (tutt’ora li allatto in tandem anche se hanno 4 anni e mezzo e 2 anni) non mi sono mai posta troppi problemi: il latte materno sopperisce ad ogni mancanza. Ho sempre seguito i loro tempi ed i loro desideri e curiosità per regolarmi sugli assaggi dei cibi da introdurre, sulle quantità, sulla frequenza. Mentre lo gnomo fino a 12 mesi non era assolutamente interessato al cibo solido, la piccola guerriera ha dimostrato voglia di assaggiare già a partire dai 7 mesi. Lei è fruttariana per vocazione, credo…:) Ha sempre mangiato e mangia tutt’ora quaintali di frutta. Spesso i suoi pranzi sono a base di avocado e banane o di mandarini e kiwi. Sono dell’idea che la preparazione di un pasto non debba essere fonte di stress o ansia e che le tabelle nutrizionali, invece, servano proprio a incutere stress ed ansia, appunto. Quindi…il miglior consiglio che mi sento di darti è questo: segui le competenze del tuo bambino. Segui la sua natura. Osservalo. Interpreta il suo linguaggio e segui i suoi bisogni, non le tue paure 🙂 .
      Gli accorgimenti che stai usando sono impeccabili! Sei una mamma molto attenta e il tuo bimbo è fortunato! ha già qualche dente? In questo caso ti consiglio accoratamente di dargli cibi non esclusivamente frullati. E’ importante che i bambini imparino a familiarizzare con la consistenza degli alimenti. Per esempio, invece di fare pappe di tapioca, potresti (stra)cuocergli del miglio nel brodo vegetale e vedere come va. lascia che tenga in mano e che esplori da solo le verdure e la frutta…dagli la possibilità di scegliere.
      Altro consiglio che mi sento di darti è di non abbinare cereali e legumi nello stesso pasto. Quindi fare pasti del tipo cereali-verdure o legumi-verdure.
      Io consiglio sempre l’autosvezzamento, o svezzamento naturale, poiché è la via più spontanea, secondo me, per seguire i veri bisogni e le necessità del bambino. E’ importante che il bambino stia a tavola con il resto della famiglia e che mangi con gli altri non da solo, in un momento-luogo separato, con una pietanza diversa. Se sulla vostra tavola ci sono solo cibi che rispondo ai requisiti del non salato (o non troppo), non raffinato, non cibo spazzatura, non zuccherato, allora il piccolo potrà assaggiare tutto quello che vuole!! Ed ecco che tutta la famiglia sarà coinvolta nel processo di svezzamento beneficiandone a tutto tondo. Immagino che a 7 mesi farà giusto degli assaggi e non dei pasti completi. Quindi, se volezze, ad esempio, assaggiare un fusillo dal vostro piatto (magari bio e integrale, condito con delle verdure e olio evo a crudo) ben venga!! Si può venir meno alla regola del “no glutine” per un assaggio che sicuramente porterà soddisfazione e gioia al piccoletto :).
      Spero di non essere stata troppo confusionaria nel risponderti e che possa invece esserti stata di qualche aiuto.
      Tieni aggiornata su come va lo svezzamento e non esitare a scrivermi ancora per chiarimenti o consigli. 🙂
      un caro abbraccio di luce,
      Valentina

  28. hey! Grazie mille per i consigli!! Sono molto fortunati i tuoi bimbi ad avere una mamma cosi consapevole! Abbiamo le stesse regole a parte la soia, purtroppo il mio latte era pochissimo mia madre ha avuto lo stesso problema credo possa essere ereditario, ci tenevo davvero all allattamento, all inizio l ho presa male quando è sparito ma poi mi sono resa conto che l essere negativa faceva male a tutti e l ho presa con più filosofia, anche per questo vorrei poter fare il massimo con l alimentazione solida per compensare l’assenza del suo cibo perfetto!! Isaac non ha nemmeno l accenno di un dentino quindi gli do a volte una carota da succhiare e volevo fargli assaggiare le gallette di mais o quinoa sperando non si strozzi il piccolo sdentato!! l idea dell autosvezzamento mi è sempre piaciuta ma il discorso dei soli assaggi non credo vada bene per noi, è sempre affamatissimo,lo lascio regolarsi da solo e fa sempre fuori una fondina enorme di pappa potrei forse unire le cose: pappa e più assaggi dai nostri piatti! Grazie ancora per la risposta velocissima ti terrò aggiornata e se avrò altri dubbi so a chi rivolgermi…
    un beso eli

    • Cara Ely, io credo che gli assaggi vadano comunque fatti fare: è importantissimo che si randa conto delle vere consistenze dei cibi, altrimenti può succedere che più avanti pretenda solo pappe e cibi frullati.
      Hai mai provato a fare delle creme di riso integrali o dei porridge con fiocchi d’avena e frutta? Sono buonissimi entrambi, molto nutrienti ed i bambini ne vanno matti, perché dolci di natura! 😀 Con l’arrivo della bella stagione, vai di frutta fresca a go go…
      Per il discorso del latte…ci sarebbe tanto da dire. Tutte le mamme hanno il latte…e se “sparisce” è perché qualcosa non è andato come avrebbe dovuto. Non esistono casi ereditari di assenza di latte…purtroppo il sistema sanitario non informa mai correttamente le mamme né le sostiene nel percorso delicato dell’allattamento al seno. La Natura fornisce ogni mamma della quantità esatta di latte di cui il suo cucciolo ha bisogno, ma certe interferenze e la troppa medicalizzazione purtroppo a volte mettono i bastoni fra le ruote.
      Comunque l’importante, come dici tu, è che ora il tuo bambino abbia il meglio dai cibi che la Natura ci dona. Stai facendo un ottimo lavoro!!
      Ti linko qualche ricetta che secondo me potresti provare a fare:
      http://www.naturalentamente.it/crema-allegra-di-porri-e-zucca/ (togli i funghi della decorazione)
      http://www.naturalentamente.it/pasticcini-fiocchi-davena/
      http://www.naturalentamente.it/polpette-quinoa-lenticchie/
      a presto!

  29. Cara Valentina,
    hai proprio ragione quando dici che siamo sempre di corsa e che a furia di correre non ci rendiamo neppure conto che stiamo perdendo ciò che di più prezioso abbiamo: il tempo. Il tempo per conoscerci, per conoscere chi abbiamo affianco, il tempo per apprezzare quello che la Natura ci regala, il tempo per vivere l’esatto momento che stiamo vivendo senza preoccuparci di passato o futuro.
    E concordo con te che è solo nella Natura che possiamo imparare a goderci questo grande dono che abbiamo e che nessuno può rubarci, tranne noi stessi.
    Io ho notato che partendo da una visione “egoistica” volta al migliorare la mia salute e avvicinandomi così al vegan, mi sono ritrovata ad amare e rispettare la Natura come non avevo mai fatto prima. Credo che non importi in che direzione si intraprenda questo cammino, ma che sia fondamentale che pian piano tutti riescano ad intraprenderlo.
    Un bacino grande
    Ema

  30. Da quando ho conosciuto questo blog e’ cambiato tutto… Tra tutti i miliardi di blog , notizie , siti, pagine fb, solo qui sto trovando semplicità .

      • Te ne ho inviate 4-5…mi avevi anche risposto di averle ricevute (vedi quella con mio figlio che dorme sulle spalle di mio marito…) 🙂
        Comunque te ne invierò altre.
        Grazie a te! Baci

  31. Ciao Vale, ma guarda te: ci sono ricette vegane, qui! Io sto cercando di diminuire la carne e i latticini, ma se con la prima è facilissimo, coi secondi faccio più fatica, in ogni caso me la prendo comoda, e pian piano ci riuscirò. In realtà, a parte la sezione “famiglia” trovo interessanti tutte le sezioni del tuo blog, direi che ho da leggere per un po’ 😉
    Ciao,
    Elle

    ahaha detto così sembra che abbia qualcosa contro la famiglia :p

  32. Ti comunico che il libro è partito oggi ed ho appena fatto il post per ufficializzare che lo hai vinto tu !!! complimenti!

  33. che bello aver scoperto questo bel blog! il tuo spirito è in parte lo stesso che anima anche il nostro; ti seguiremo con vero piacere! A presto!

  34. buongiorno,ti seguo sempre ,ma non ci sono più tue notizie da tempo,spero tutto bene ,auguri ,betti

    • Cara Elisabetta, ciao!
      Nelle ultime settimane di attesa ho sentito un forte bisogno di raccoglimento e di intimità e di silenzio per prepararmi al meglio alla nascita. Il 5 febbraio è nata Stella, a 41 settimane + 3 giorni, a casa, come desideravamo. E’ andato tutto benissimo e siamo ancora tutti ubriachi di gioia :).
      Sono completamente presa da questa nuova vita a 5 e mi collego molto raramente ad internet…tornerò presto a scrivere sul blog!
      Grazie per il pensiero, la fiducia con cui mi segui e la pazienza…
      Un abbraccio,
      Valentina.

    • Ciao Elir!
      Grazie infinite per l’interessamento ed il pensiero… Qui va tutto bene, ma la nascita di Stella, che tanta luce ha portato, mi tiene lontana dal pc. 🙂
      Tornerò presto a scrivere sul blog e racconterò anche della bellissima nascita di questa piccola anima gentile.
      Intanto ti abbraccio e ringrazio nuovamente, anche per la pazienza nell’attesa.
      Valentina

  35. Ciao Valentina, che bello il tuo blog! Ti ringrazio tantissimo per la tua segnalazione in merito alla mia ricetta copiata, fortunatamente tutto si è risolto in modo pacifico però tutta questa faccenda ha un risvolto positivo e cioè che mi ha permesso di scoprire il tuo blog e di conoscerti. Tornerò a trovarti! Per il momento, grazie ancora. Un abbraccio. Silvia

    • Grazie ate per aver ricambiato la visita. Vorrei essere più presente, ma la famiglia assorbe il 99,99{1cb9e49070c7ea47a30e983aa42d2438c398569dec77b84b253952f15e6e2316} del mio tempo e delle mie ernergie (e ne sono felice!!)
      A presto!

  36. Trovo questo blog sterile, ricco di ricette penose e descritte mediante l’uso di un insolito italiano.
    Meglio darsi all’ippica!

    • Grazie, cara, accolgo la tua critica e aspetto con impazienza tuoi preziosi consigli per migliorare!
      (non mi do all’ippica, poiché, essendo antispecista, considero ogni attività che sfrutti gli animali ingiusta e non eticamente accettabile).
      A presto!
      Valentina

    • Esattamente a cosa ti dai tu?
      E ancora piu esattamente vorrei sapere il tuo concetto di ITALIANO. Perchè io errori non ne vedo. E forse quella sterile sei tu, il tuo cervello più che altro.
      Scusa Vale (inteso Valentina la creatrice del blog), so che non sei favorevole a certi tipi di risposta, ma credimi è stato difficile trattenermi.

  37. Che piacevole scoperta il tuo blog! Ti trovo molto vicina alle mie idee.. d’ora in poi avrai una lettrice in più! 🙂
    Marta

I commenti sono chiusi.