Condimento veg

Mangiare vegetale, mangiare senza crudeltà e non rinunciare mai, ma proprio mai al gusto. Ma qualcuno non ne è convinto…e pensa ad esempio che un piatto di pasta fumante o  una zuppa densa e cremosa o  un bel risotto o una sostanziosa polenta con i funghi non possano essere completi senza una generosa spolverata di Parmigiano o di Grana.
Niente di più falso! E questo post ve lo vuole dimostrare.
Il consiglio veg di oggi è una specie di pozione magica, un miscuglio nutriente, ricco e gustoso che, una volta provato, campeggerà sicuramente in pianta stabile sulle vostre tavole.
Vi presento il mio condimento veg autoprodotto, realizzabile in due minuti (forse anche 1 minuto e mezzo): basta munirsi di frullatore.

condimento veg

Continua a leggere

Share Button

Nidi saraceni

Da una ricetta inventata un annetto fa, e ormai collaudata, perfezionata e divenuta uno dei miei cavalli di battaglia per prendere per la gola l’intera family, nascono questi nidi saraceni. Il ripieno può essere adattato alle disponibilità stagionali dell’orto e l’impasto della base può tranquillamente essere usato come base per torta salata. Io questa volta ho voluto fare qualcosa di diverso per stupire e divertire…ci è voluto un po’ di tempo in più, ma il risultato è stato fantastico e l’espressione soddisfatta della mia tribù mi ha ripagata appieno del lavoro. 🙂
I nidi saraceni sono perfetti da presentare come aperitivo antipasto e si prestano benissimo come pranzo o cena take away. Ecco la ricetta.

nidi saraceni

Continua a leggere

Share Button

Autunno in cucina con Ciranda

Estate piovosa. Estate anomala. Estate intensa.
L’Associazione Ciranda ha rallentato i ritmi e si è presa un po’ di riposo dopo le varie attività di corsi, formazione e progettazione nell’ambito del programma Erasmus Plus; la raccolta delle erbe spontanee; l’escursione al Monte Conero; i laboratori di cucina;  gli ordini e le questioni riguardanti il GAS che è ancora alla ricerca delle sua identità di gruppo ma che, sono certa, è un embrione con una felice e rigogliosa crescita davanti.

Ci sono tante belle idee e proposte nell’aria, non ancora sviluppate…
Intanto cominciamo l’autunno ai fornelli con la seconda serie di laboratori dedicati alla cucina vegana: una cucina semplice, sana, gustosa, naturale, sostenibile ed etica.

CUCINA VEG_labDEFINITIVO Continua a leggere

Share Button

Intervista a Linda, fata del bosco e regina dell’autoproduzione

autoproduzione

Linda mostra i suoi saponi ad un pellegrino olandese che, lungo la Francigena, ha fatto sosta colazione a casa sua (con il kefir e qualche biscotto offerti dalla fata del bosco!)

Ho conosciuto Linda in quel posto magico e speciale che è il campeggio Orsa Minore, lo scorso agosto. In realtà ci siamo ri-conosciute, poiché attratte l’una dall’altra da una sorta di spontanea complicità. Sedute sull’erba, mentre i bimbi giocavano a qualche metro da noi, abbiamo iniziato a parlare ed abbiamo scoperto di avere tante cose in comune. Passioni, desideri, modi di fare e di vedere la vita… Quel giorno intervistai Giorgia (potete leggere l’intervista qui) e tutte e due ci siamo emozionate di fronte alle risposte partecipate di quella che è un’altra dona rara, spettacolare.
Ma torniamo a Linda. Ha in sé la leggiadria di un essere fatato, un sorriso radioso e sempre colmo di bontà, voce e sguardo che accolgono amorevolmente. Ha un qualcosa in più di inspiegabile, impossibile da esprimere a parole. Sa conquistare chiunque. E’ una donna d’altri tempi. E’ morbidezza e passione, è creatività e pace, è femminilità ed energia, è forza e allegria. Abbiamo approfittato del nostro vagabondaggio di nozze per andare a trovarla e trascorrere quattro giorni indimenticabili con lei e la sua grande famiglia a Monteriggioni (Si), proprio lungo l’antichissima e sacra via Francigena. Le nostre famiglie si sono felicemente riunite: i mariti attorno ad un fiasco di Chianti, i bimbi in giardino e noi in cucina 😀
Onorata di potervi presentare questa donna incredibile, dalle cui mani nascono tante preziose ecopere d’arte.

Continua a leggere

Share Button

Zuppa di cavolo nero

Un piatto improvvisato, ma ispirato alla ribollita toscana che tanto mi ha deliziata durante il nostro vagabondaggio di nozze. Una rivisitazione libera di quella zuppa povera fatta di avanzi e pane raffermo, in cui verdure ed erbe aromatiche la fanno da padrone.
La mia zuppa di cavolo nero è un inno a questo ortaggio che amo alla follia e che nelle nostre zone è sempre difficile da trovare. Gratitudine all’orto che ce ne sta donando in quantità…e a mio suocero che ha deciso di piantarlo! 🙂 La inserisco nella categoria primi piatti e zuppe, ma potrebbe tranquillamente essere un piatto unico, come lo è stato per noi ieri sera a cena, in effetti. Verdure di stagione, legumi e cereali integrali: non manca proprio nulla in questa zuppa di cavolo nero che ha conquistato marito (che effetto fa, chiamarlo marito!!) e bambini. Perfetta anche in fase di autosvezzamento, perché sana e nutriente.
Evviva l’autunno e i suoi ortaggi!! 😛

zuppa di cavolo nero

Continua a leggere

Share Button